Cosmo Laera
1 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
2 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
3 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
4 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
5 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
6 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
7 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
8 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
9 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
10 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
11 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
12 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
13 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
14 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
15 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
16 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
17 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
18 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
19 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
20 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
21 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
22 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options
23 / 23 prev / next pause play enlarge slideshow
Options

Shining stones

Materia e luce sono i due elementi su cui Cosmo Laera ha realizzato queste opere fotografiche, un indagine visiva sulle specificità di un territorio della Basilicata a cui l’autore è legato da una frequentazione decennale e su cui ha maturato un intenso coinvolgimento emotivo, attratto dal magnetismo della pietra nella sua definizione più ampia, da elemento primario caratteristico del territorio fino alle architetture rupestri. La materia pietra è considerata quale punto di riferimento nella struttura dell’esistenza terrena, si offre alla vista dello spettatore come una gigantesca scenografia naturale e si pone in contrasto con la sua maestosa espansione con la figura, forma minima in un disegno, in un intreccio di segni.
La fotografia definisce la pietra nello spazio come una gigantesca iscrizione del tempo. Pare irradiare luce o semplicemente la riflette con tale intensità da costringere a socchiudere gli occhi, per il riverbero e per meglio mettere a fuoco gli elementi, le linee e i sentimenti.

loading